Martinez

Per un buon viaggio

estate:vacanze

Il viaggio è sempre un'occasione di arricchimento umano e culturale e un ottimo sistema per interrompere la routine, rigenerare lo spirito, ricaricare le batterie! Tuttavia, fuori dal nostro ambiente e dalle nostre abitudini siamo più vulnerabili, sia fisicamente che psicologicamente. Coloro che soffrono di patologie croniche devono procurarsi una scorta sufficiente di farmaci, se il soggiorno è protratto è bene avere ricette compilate dal proprio medico che riportino il nome del farmaco, dei principi attivi e del dosaggio, in modo tale che sia più facile per il farmacista del luogo procurare quanto richiesto. Per le vaccinazioni obbligatorie o consigliate a seconda dei paesi in cui ci si reca è possibile consultare il sito www.ministerosalute.it oppure rivolgersi presso gli uffici di igiene comunali o l’ASL della propria zona. Se si è portatori di pace-maker ricordarsi di portare con se un tesserino per evitare il passaggio al metal-detector. In aereo, i malati devono portare con sé medicine e alimenti dietetici nelle quantità strettamente necessarie al tempo di viaggio. È utile portare un certificato medico, meglio se scritto in inglese che documenti la necessità dei farmaci; i diabetici dovrebbero tenere nel sacchetto di cellophane la penna con l'insulina!

Viaggiare significa cambiare ritmi di vita, cucina, clima.

Ecco perché è consigliabile portare con se farmaci di automedicazione:

  • Cerotti
  • Un disinfettante
  • Un analgesico
  • Un antipiretico
  • Fermenti lattici
  • Un antidiarroico
  • Un reidratante salino
  • Un anticinetosico
  • Un repellente per gli insetti
  • Un antistaminico
  • Un cortisonico per uso locale
  • Un collirio monodose
  • Un antibiotico a largo spettro su prescrizione medica
  • Creme con filtri solari

 

I malesseri più comuni.

La stipsi: è fra gli inconvenienti più frequenti durante i viaggi. È quindi opportuno avere in valigia un lassativo efficace.Per prevenirla adottare una alimentazione ricca di yogurt, verdura, frutta, legumi e cereali e naturalmente bere tanta acqua.

La diarrea: può essere causata da una infezione virale o batterica, da una terapia antibiotica o da un’alimentazione scorretta. Provoca disidratazione e astenia. Contrariamente ad un pregiudizio diffusobisogna bere molto per reintegrare i liquidi perdu- ti. Il probiotico contribuisce a prevenire il disturbo se assunto una settimana prima del viaggio e riportare in equilibrio la flora batterica alterata.

Dermatiti pruriginose, eritemi solari, punture di insetto: in vacanza si è maggiormente soggetti all’azione aggressiva di agenti esterni: raggi solari, piante urticanti, insetti, meduse... con conseguente arrossamento, bruciore, prurito. Bisogna fare attenzione ai farmaci fotosensibilizzanti come antibiotici, contraccettivi orali, antiinfiammatori e cortisonici prima di esporsi al sole.

Alcune regole d’oro:

  1. Bere soltanto da bottiglie sigillate
  2. Non aggiungere ghiaccio alle bevande
  3. Non consumare frutta o verdure crude 4.
  4. Non mangiare pesce o frutti di mare crudi, ne tantomeno la carne
  5. Curare l’igiene personale 
  6. Usare acqua potabile anche per lavarsi i denti
  7. Lavare le mani prima dei pasti e dopo
  8. l’uso dei servizi
Il tuo Farmacista svolge un ruolo importante nel fornirti utili consigli. Nella nostra Farmacia trovi i rimedi naturali e omeopatici per contrastare i malesseri più comuni in viaggio.
 
A cura della Dott.sa Livia Poddighe

 


Ambiente Natura Ambiente Famiglia Ambiente Maternità Ambiente Nutrizione Ambiente Benessere Ambiente Persona
top